L’Unione Europea esamina l’UIGEA – Arriva una Possibile Azione WTO

Reuters ha riportato oggi che l’Unione Europea ha annunciato che stanno lanciando un’investigazione relativa alla legge sul gioco d’azzardo online americano per determinare se essa violi la legge internazionale del commercio. L’annuncio prepara la strada per una probabile azione legale WTO nei mesi futuri.

L’Unione Europea ha precedentemente accettato un’offerta dagli Stati Uniti come risarcimento per aver chiuso il mercato del gioco d’azzardo statunitense alle compagnie dell’Unione Europea; comunque il rapporto di oggi suggerisce che l’Unione Europea potrebbe, alla fine, muovere un’azione legale contro gli Stati Uniti per continuare a denigrare le compagnie europee del gioco online mentre proteggono, invece, le loro proprie industrie domestiche che si occupano di scommesse online.
Rispondendo ai reclami dei giganti europei delle scommesse PartyGaming e Bwin, il Commissario del Commercio per l’Unione Europea Peter Mandelson ha dichiarato:

“Gli Stati Uniti hanno il diritto di indirizzare attività pubbliche legittime riferite al gioco d’azzardo online, ma la discriminazione contro le compagnie dell’Unione Europea non può far parte di questa politica. Siamo interessati ad una soluzione costruttiva e reciprocamente soddisfacente relativa a questa questione”.

PartyGaming e 888 sono attualmente impegnati in una trattativa legale molto estesa con il Ministero di Giustizia americano riguardo le loro attività relative al pre-UIGEA degli Stati Uniti. Entrambe le compagnie si sono ritirate dal mercato americano seguendo la UIGEA e il DoJ americano lo ha visto apparentemente in grado di continuare a intentare azioni legali.
La Commissione Europea ha annunciato che esaminerà i reclami quest’anno con possibili susseguenti azioni legali WTO.