PayPal Vende i CLienti del Gioco Online a IRS

PayPal era al vertice del mondo. La compagnia era per molta gente l’unica scelta per depositare soldi nei loro conti online del gioco d’azzardo. Ora quelle stesse persone che resero PayPal ciò che era stanno per essere venduti dalla compagnia.

È stato annunciato che PayPal ha fornito a IRS le informazioni relative ai conti dei loro clienti, che si pensava fossero protette; questa mossa potrebbe significare guai per migliaia di persone che stavano usando PayPal per trasferire i soldi del gioco.

Si pensa che la IRS possa andare oltre il gioco d’azzardo online; si sta cercando di indagare persone che sono state legate alle banche le quali sono considerate da IRS come “paradisi fiscali”.

La IRS sta cercando anche di prendere seri provvedimenti contro le persone che hanno dei redditi che non dichiarano. I soldi di gioco vinti online sarebbero classificati in quel gruppo.

PayPal era una delle compagnie più grandi che accettava soldi dai giocatori e li trasferiva ai siti Internet di gioco. Tutto terminò nel 2002 quando la compagnia fu multata dal Generale Avvocato Elliot Spitzer.

Da allora PayPal ha cercato di mantenere le distanze dall’industria del gioco d’azzardo online. “Anche se si sono tenuti alla larga, non c’era ragione di vendere le tante persone che hanno dato loro denaro e si sono fidate fornendo informazioni private,” ha detto l’analista del gioco online, Gordon Price.

La mossa di dare all’IRS lo schedario potrebbe portare ad una causa legale contro la compagnia. Le loro informazioni dovevano essere protette e ora, con il fatto che PayPal abbia reso pubblico lo schedario, la gente lamenta la violazione degli accordi sulla sicurezza.