Il conteggio delle carte

Un argomento ampiamente dibattuto, relativo al Blackjack, è sempre stato quello del conteggio delle carte, o la conta del mazzo. Molta gente ha perfino chiesto se il conteggio delle carte fosse considerato illegale. Il conteggio delle carte è definito come “ il procedimento per guadagnare un vantaggio seguendo il movimento delle carte che sono state giocate, in modo che il giocatore abbia un’idea del valore delle carte rimaste da distribuire”. Storie classiche e leggende urbane su squadre di giocatori d’azzardo sostenevano che il genio matematico e la determinazione nell’ambito del casinò sono fondamentali.

Sebbene contare il mazzo sia una tattica usata in molti altri giochi da casinò, essa è maggiormente usata nel Blackjack. L’obbiettivo primario del conteggio delle carte consiste nel valutare il numero delle carte di alto valore, in relazione alle carte di basso valore che sono rimaste nel mazzo, tenendo d’occhio le carte che sono già state distribuite ed esposte. Colui che conta le carte deve guardare attentamente ogni carta che viene distribuita sul tavolo tra il banco e i giocatori, e aspira a giudicare, attraverso la deduzione, quali carte sono rimaste ancora nel mazzo. Dato che è molto difficile memorizzare ogni singola carta che è stata esposta sul tavolo per tutto il corso del gioco, la maggior parte dei giocatori divide ciò che crede sia rimasto nel mazzo in due categorie: carte alte e carte basse.

Il vantaggio del giocatore, nella maggior parte dei casi, consiste nel fatto che egli non è costretto dalle regole del banco a chiamare un’altra carta o a fermarsi in un determinato punto del gioco, ed è pertanto libero di decidere le sue azioni in base a ciò che ha visto fino a quel punto della partita. Così, quando la mano di un giocatore mostra un 16, allora deve affrontare il dilemma: se fermarsi (16 è una buona mano, ma non ancora molto forte), o chiedere un’altra carta, nel tentativo di avvicinarsi di più a 21 ma rischiando un fallimento. Il banco non ha questa libertà ed è obbligato a chiedere altre carte fin quando non abbia almeno 17. Sebbene il giocatore non possa vedere la carta coperta del banco, egli ha “contato le carte” distribuite fino a questo momento e può quindi valutare la posizione del banco in relazione alle carte che sta mostrando e sapendo se nel mazzo ci sono più carte di alto valore rispetto a quelle di basso valore, o viceversa.

La pratica del conteggio delle carte rappresenta un nemico per i casinò che, a loro volta, hanno sviluppato numerosi metodi per combattere questa tecnica ormai divenuta popolare. Molte case di gioco d’azzardo provano a combattere il conteggio delle carte ammucchiando più di un mazzo per il banco e rendendo così più difficile per il giocatore memorizzare le carte che sono state distribuite. Prima di tentare di battere la casa e contare il mazzo, il giocatore principiante dovrebbe innanzitutto comprendere bene i fondamenti del gioco e diventare competente riguardo al gioco sicuro.